11.09.2019 h 13:25 commenti

Colpo grosso dei carabinieri: sequestro di cinquemila pasticche di ecstasy e un chilo di ketamina. Tre arresti

La droga era nascosta in un beauty case, già pronta per essere confezionata e spacciata. In manette due uomini e una donna, tutti con precedenti penali. Recuperati anche più di cinquemila euro in contanti. Il blitz è scattato la scorsa notte in via Erbosa
Colpo grosso dei carabinieri: sequestro di cinquemila pasticche di ecstasy e un chilo di ketamina. Tre arresti
Cinquemila pasticche di ecstasy e un chilo di ketamina: un tesoro da 105mila euro quello sequestrato dai carabinieri di Prato a tre cinesi, due uomini di 39 e 29 anni e una donna di 42, arrestati con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il blitz è scattato la notte di mercoledì 11 settembre in via Erbosa, dopo giorni di appostamenti e pedinamenti. La droga era tutta contenuta in un beauty case, insieme a più di 5mila euro in contanti a dimostrazione del fiorente giro di spaccio messo in piedi dai tre, tutti con precedenti penali specifici, gli ultimi risalenti ad appena un anno fa. La recidiva infraquinquennale, così si chiama tecnicamente il reato commesso entro i cinque anni dalla precedente condanna, fa rischiare ai tre cinesi pene tra gli otto e i dieci anni di reclusione.
Tutti in regola con il permesso di soggiorno, di fatto senza fissa dimora, coinquilini in un appartamento in via Erbosa, i tre arrestati sarebbero al vertice della filiera dello spaccio.
I carabinieri hanno fermato l'auto sulla quale viaggiavano e hanno rinvenuto un etto di ketamina. Il resto dello stupefacente è stato trovato nell'abitazione, insieme all'occorrente per il confezionamento dello dosi destinate alla cessione al minuto e al rifornimento su più larga scala ai frequentatori dei circoli gestiti dai cinesi.
L'indagine è cominciata a marzo con il sequestro di un piccolo quantitativo di ecstasy. Da lì in avanti i carabinieri hanno seguito il filo conduttore che li ha portati a individuare una fabbrica di ecstasy e ad arrestate pochi giorni fa altri tre cinesi trovati con 60 grammi di ketamina.
I militari sono convinti di aver messo le mani su tre spacciatori di spicco in grado di gestire grossi quantitativi. Ulteriori accertamenti sono in corso per risalire alla fonte di approvvigionamento dello stupefacente che arriverebbe dall'estero ma che sarebbe però lavorato nella zona di Prato. Il sospetto è che la ketamina, che all'origine è liquida, venga liofilizzata una volta ricevuta attraverso apparecchiature come quelle in uso alle aziende farmaceutiche e facilmente reperibili sul mercato.
I tre cinesi compariranno domani davanti al giudice per le indagini preliminari per la convalida dell'arresto.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.09.2019 h 13:25

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.