23.11.2021 h 09:47 commenti

Colpo di scena al Prato: Reggiani non è più direttore generale e lascia la società

L'annuncio dato sulla pagina Facebook dove si ribadisce l'intenzione del presidente Stefano Commini di proseguire smentendo ogni voce di possibile cessione
Colpo di scena al Prato: Reggiani non è più direttore generale e lascia la società
Colpo di scena a livello societario per l'Ac Prato con le strade del presidente Stefano Commini e del direttore generale Ivano Reggiani che si dividono. La notizia del divorzio è stata annunciata dalla stessa società biancazzurra con una  breve nota pubblicata sulla propria pagina Facebook:  "Da oggi - vi si legge - il signor Ivano Reggiani non ricopre più il ruolo di Direttore Generale né riveste ruoli o incarichi di altra natura all’interno della Società". Poche righe secche per sancire quello che da qualche giorno si vociferava nell'ambiente, vale a dire di una rottura tra i due personaggi che hanno rilevato il Prato dalle mani di Paolo Toccafondi.
Sempre sulla pagina Facebook della società, poi, l'Ac Prato ha voluto sgombrare il campo dal rischio che questo divorzio possa preludere ad un disimpegno anche da parte dello stesso Commini: "Con l’occasione - prosegue il post - si precisa inoltre in maniera risoluta che il socio unico non ha messo in vendita e non ha intenzione di mettere in vendita la propria partecipazione societaria".
Intanto anche sul versante stadio la situazione è in stand bye. Entro la settimana si riunirà la commissione pubblico spettacolo che dovrà dare il via libera all'uso del Lungobisenzio, anche con la tribuna mobile, sul posizionamento della quale restano le differenze di parere tra Questura e Ac Prato. In ogni caso la data indicata dell'8 dicembre per il ritorno del Prato nel suo stadio, sembra destinata a slittare.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  23.11.2021 h 09:47

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.