11.06.2017 h 15:55 commenti

Chiude il cavalcavia sulla Nuova provinciale montalese: ecco tutte le deviazioni e i percorsi alternativi

Da domani a venerdì disagi per gli automobilisti a Montemurlo: la scelta si è resa necessaria per consentire il lavoro di rifacimento dei giunti dilatazione del ponte che passa sopra via Labriola
Chiude il cavalcavia sulla Nuova provinciale montalese: ecco tutte le deviazioni e i percorsi alternativi
Dalle 8 di domani lunedì 12 giugno e fino alle 18 di venerdì 16 giugno il ponte della Nuova provinciale montalese, che attraversa via Labriola a Bagnolo, rimarrà chiuso al traffico per consentire l'esecuzione dei lavori di rifacimento dei giunti di dilatazione.
Si tratta di un importante intervento di manutenzione e messa in sicurezza di un punto nevralgico della circolazione su un asse viario principale, che mette in collegamento Prato con Montemurlo – Montale, dal quale in media passano oltre mille veicoli l'ora. In seguito alla richiesta del Comune di Montemurlo, la Provincia, sotto la cui competenza ricade la strada, ha verificato l'opportunità dei lavori di rifacimento dei giunti del ponte e la conseguente nuova asfaltatura del cavalcavia, ed ha così dato il via libera all'intervento.
Per garantire la massima sicurezza degli automobilisti e degli operai del cantiere, durante il periodo dei lavori il tratto della via Labriola che passa sotto al ponte sarà chiuso al traffico. La mente va, infatti, a recenti fatti di cronaca, quando sull'autostrada A4 a causa di lavori di manutenzione, un cavalcavia cadde sopra un'auto in transito.
"Per iniziare i lavori abbiamo atteso la fine dell'anno scolastico, in modo da ridurre i disagi per le famiglie" spiega l'assessore ai lavori pubblici, Simone Calamai.
Le rampe di accesso e in uscita dalla Nuova provinciale montalese nei pressi del ponte rimarranno aperte, ma visto il previsto afflusso di traffico, il consiglio della polizia municipale a tutti gli automobilisti è quello di non arrivare a ridosso dell'area di cantiere, ma di utilizzare i percorsi consigliati.
I PERCORSI ALTERNATIVI - Per chi proviene da Montemurlo – Montale sulla Nuova provinciale montalese e procede in direzione Prato per aggirare il ponte potrà utilizzare la rampa di discesa su via Labriola e quella successiva di rimmisione sulla Nuova provinciale verso Prato. Stesso discorso per chi proviene dalla parte opposta in direzione Prato- Montemurlo: all'arrivo sul ponte dovrà scende attraverso la rampa su via Labriola e poi risalire in direzione Montemurlo.
È importante ricordare che il tratto sotto il ponte su via Labriola sarà chiuso al traffico per tutta la durata dei lavori, quindi per chi solitamente percorre la direttrice Bagnolo – Santorezzo ci sono due alternative: chi proviene da Bagnolo e si deve verso la zona industriale deve salire sulla rampa di accesso alla Nuova Provinciale e poi utilizzare il raccordo successivo in direzione della rampa di discesa in via Labriola. Chi arriva, invece, da Prato e si deve recare nelle zone industriali di Bagnolo, Santorezzo e Oste, il consiglio è di arrivare alla rotonda del centro commerciale di Bagnolo ed immettersi su via Di Vittorio, via di Montemurlo, via della Viaccia e risalire dalla località Mazzone. Nessun problema per chi arriva in direzione Prato Galceti ed è diretto verso Montemurlo centro ed Oste, poiché potrà percorrere la vecchia Montalese e ritornare sulla Nuova provinciale montalese attraverso la via Rosselli.
Per chi da Montemurlo si deve recare a Prato una valida alternativa è via Scarpettini - via Milano - via Terni e quindi accedere alla seconda tangenziale oppure alla via Pistoiese. Per chi abita nella zona Il Mulino e Bagnolo di sopra, oltre al percorso alternativo in prossimità dei lavori, per andare in direzione Prato è da valutare con attenzione l'utilizzo del percorso alternativo di via Scarpettini - via Milano e seconda tangenziale.
Per avere informazioni sui percorsi alternativi si può chiamare il servizio infrastrutture e mobilità tel. 0574-558332 oppure 0574-558353.
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  11.06.2017 h 15:55

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.