07.07.2018 h 18:43 commenti

Cessione Prato, pronta l'offerta di un imprenditore pratese

Dopo quella canadese poi naufragata e quella della fondazione inglese, arriva la cordata guidata da Tommaso Becagli, fondatore della Florentia Calcio femminile e figlio di Mario, l'inventore del pile. Il sindaco Matteo Biffoni: "Ci troviamo in una fase delicata della trattativa, ho promesso di mantenere il massimo riserbo"
Cessione Prato, pronta l'offerta di un imprenditore pratese
Il Prato potrebbe restare in mani pratesi. L’arrivo in Palazzo comunale, giovedì scorso 5 luglio di Tommaso Becagli, fondatore della Florentia Calcio femminile, non è passato inosservato. Dopo inglesi e canadesi all’ufficio del sindaco ha bussato un imprenditore pratese, che potrebbe concretizzare entro i primi giorni della prossima settimana una nuova offerta per l’acquisto dell’Ac Prato.
Nei giorni scorsi era stata la fondazione inglese Eud a formalizzare una proposta di acquisto, come confermato dallo stesso Paolo Toccafondi che aveva però sottolineato come ancora non ci fosse nulla di firmato e definitivo. Adesso ecco questa nuova pista che porta il nome di una delle più importanti famiglie del tessile pratese: Tommaso è figlio di Mario Becagli, lo storico inventore del pile. deceduto lo scorso agosto.
Il sindaco Matteo Biffoni non smentisce la notizia della nuova proposta. “Ci troviamo in una fase molto delicata della trattativa – ha commentato – per questo ho promesso il massimo riserbo. A giorni comunque dovrebbe arrivare una nuova offerta”. Paolo Toccafondi, dopo un breve periodo di vacanze rientrerà in città la prossima settimana e valuterà la nuova proposta per l’acquisto della società. 
a.a.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  07.07.2018 h 18:43

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.