05.08.2022 h 15:57 commenti

Cercano di farsi giustizia da soli dopo aver subito una rapina: due denunciati

Nella notte a San Paolo hanno inseguito in auto il presunto rapinatore esplodendo colpi con una pistola poi risultata caricata a piombini. I responsabili identificati dalla polizia grazie alle riprese della videosorveglianza
Cercano di farsi giustizia da soli dopo aver subito una rapina: due denunciati
L'allarme in Questura è arrivato nel cuore della notte di giovedì 4 agosto: un testimone ha raccontato di aver visto un maghrebino scappare in bicicletta nelle strade di San Paolo, inseguito da un'auto dalla quale erano stati esplosi colpi di pistola.
La centrale operativa ha quindi mandato sul posto le Volanti, mentre gli investigatori della Squadra Mobile si sono messi ad analizzare i video delle telecamere di sorveglianza della zona, riuscendo a identificare, nel giro di poche ore, i due uomini a bordo dell'auto: si tratta di un cinese naturalizzato italiano di 24 anni e di un suo connazionale di 37, entrambi con qualche precedente. Una volta bloccati, e trovati in possesso di una riproduzione di una pistola Beretta 92FS caricata a piombini, i due hanno ammesso le proprie responsabilità, spiegando di aver inseguito il maghrebino in quanto lo avrebbero riconosciuto come l'autore di una rapina subita nei giorni scorsi da uno dei due aggressori. Reato peraltro non denunciato. Insomma, una vera e propria spedizione punitiva quella sventata dalla polizia. Episodio che, messo in relazione alle polemiche sulla recente manifestazione, annunciata e poi annullata dalla comunità cinese, proprio per ciedere maggiore sicurezza, fa alzare il livello di guardia alle forze dell'ordine. Il rischio è quello che si scateni una spirale di violenza.
I due cinesi sono stati quindi denunciati per i reati di tentate lesioni aggravate, detenzione abusiva di armi, porto abusivo di armi ed esplosioni pericolose.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  05.08.2022 h 15:57

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.