03.04.2020 h 12:13 commenti

Celebrazioni virtuali per il 25 aprile, Anpi cerca materiale e documenti da pubblicare sulla pagina Facebook

Niente festa di piazza ma un evento virtuale, preceduto da una lunga maratona via web. E sempre utilizzando il web l'associazione sta organizzando, in collaborazione con gli insegnanti, incontri virtuali fra i ragazzi e i partigiani
Celebrazioni virtuali per il 25 aprile, Anpi cerca materiale e documenti da pubblicare sulla pagina Facebook
In tempo di Coronavirus anche le celebrazioni del 25 aprile dovranno rispettare le distanze sociali, così Anpi sta pensando di organizzare una commemorazione virtuale coinvolgendo anche le istituzioni. “Non possiamo non ricordare l'anniversario della Liberazione – spiega Angela Riviello
presidente dell' Anpi di Prato – anche perchè sono proprio le persone più anziane, le protagoniste della resistenza, che stanno pagando il tributo più alto. Le celebrazioni del 2020 non averanno lo stesso coinvolgimento delle altre, ma cercheremo lo stesso di raggiungere più persone possibili.”
Nel frattempo Anpi ha lanciato l'iniziativa “Aspettare il 25 aprile” che quest'anno propone alcuni contributi di video interviste pubblicate sulla pagina facebook dell' associazione.
“Non possiamo andare in sede – spieg Riviello - così ciascuno di noi ha cercato di condividere il materiale che aveva a disposizione, abbiamo pubblicato un'intervista ad Anna Fondi, poi proseguiremo con altri contributi. Il regista pratese Gabriele Cecconi ha messo a nostra disposizione il film Pratro 1944”.
La pellicola racconta i mesi precedenti la fine della seconda guerra mondiale partendo dagli scioperi del marzo ’44, all’origine delle deportazione di molti pratesi nei campi di concentramento nazisti, la lotta partigiana sul Monte Javello, con la tragica uccisione dei 29 giovani impiccati a Figline la mattina del 6 settembre.
“In questo momento – continua la presidente - dove la casa e il divano sono diventati perimetri invalicabili , abbiamo pensato che possiamo dedicare un po' di tempo ad ascoltare i nostri nonni a ripercorrere le loro storie le loro memorie a rendergli onore.”
Approfittando della forzata quarantena, momento in cui in tanti riordinano cassetti e cantine l'Anpi lancia un altro appello: “Chiediamo a tutti i pratesi di contribuire a questa nostra maratona di memoria. Inviandoci fotografie documenti raccontandoci storie episodi” Il materiale va inoltrato a federazioneanpiprato@gmail.com
E sempre utilizzando il web Anpi sta organizzando, in collaborazione con gli insegnanti, incontri virtuali fra i ragazzi e i partigiani.
Le sezioni dell'Anpi pratesi hanno deciso di devolvere le campagna abbonamenti al fondo di solidarietà della protezione civile di Prato.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  03.04.2020 h 12:13

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.