23.11.2020 h 12:18 commenti

Cassa integrazione aziende artigiane, finalmente il via libera al pagamento. A Prato riguarda 10.518 dipendenti

Verranno saldati i mesi di luglio, agosto settembre e parte di ottobre. Alla Toscana destinati 48milioni di euro, metà dei lavoratori interessati sono pratesi, per un totale di oltre 2mila aziende
Cassa integrazione aziende artigiane, finalmente il via libera al pagamento. A Prato riguarda 10.518 dipendenti
Per 10.518 dipendenti del settore dell’artigianato è in arrivo il pagamento della Fsba relativa ai mesi di luglio, agosto, settembre e buona parte di ottobre. “Venerdì – ha annunciato segretario generale aggiunto della Cisl Toscana Ciro Recce - il ministero del Lavoro ha firmato il decreto per l’erogazione di 448 milioni, che dunque, appena la Banca d’Italia trasferirà le risorse all’Ente Bilaterale, verranno utilizzati per i pagamenti.”
Una prima tranche era arrivata a ottobre (leggi) , dopo le pressioni di Cgil, Cisl e Uil per sbloccare i fondi destinati al pagamento delle casse integrazioni dei lavoratori dell’artigianato che, vengo appunto erogati dall'Ente Bilaterale.
In Toscana arriveranno 48milioni destinati a 20mila lavoratori. Quando gli arretrati verranno pagati,resteranno in sospeso una parte del mese di ottobre e tutto novembre, ma gli ammortizzatori sociali legati all’emergenza Covid sono stati prolungati fino a marzo.Le aziende pratesi che fino ad oggi hanno fatto ricorso alla Fsba sono oltre 2mila.
 

Data della notizia:  23.11.2020 h 12:18

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.