12.09.2019 h 09:07 commenti

Il preside azzera il BuzziLab: il professore Giuseppe Bartolini lascia la guida del laboratorio con tutta la sua squadra

La decisione comunicata oggi con un breve messaggio: "E' stata una meravigliosa esperienza". Sarebbe stato il nuovo dirigente a imporre la riconsegna del badge e delle chiavi. Intanto il deputato Giorgio Silli ha presentato un'interrogazione al ministro della Pubblica Istruzione
Il preside azzera il BuzziLab: il professore Giuseppe Bartolini lascia la guida del laboratorio con tutta la sua squadra
Il professor Giuseppe Bartolini, vera anima del BuzziLab, non è più il direttore del laboratorio. Una decisione che arriva in seguito alla clamorosa sospensione dell'attività decisa dal preside del Buzzi su sollecitazione dell'Ufficio scolastico regionale, a causa del mancato adeguamento normativo del Laboratorio a quanto prevede la nuova legge sui bilanci delle scuole. Secondo quanto emerso sarebbe stato il preside Alessandro Marinelli a revocare l'incarico sia a Bartolini sia a tutta la sua squadra, di fatto azzerando il cuore del BuzziLab. Restano attivi i contratti a termine, sui quali il sindacato ha già minacciato battaglia. 
E' stato lo stesso professore a comunicare oggi, 12 settembre, la sua decisione con un breve messaggio scritto in italiano e in inglese e inviato ai suoi contatti: "Con oggi - vi si legge - termina la mia meravigliosa esperienza in BuzziLab, onorato di avervi conosciuto e di aver potuto collaborare con tutti voi". 
La decisione del preside sarebbe stata comunicata, tramite una segretaria, nel pomeriggio di ieri quando è stato chiesto a Bartolini e ai suoi collaboratori di riconsegnare il badge e le chiavi del laboratorio. Non è chiaro cosa farà adesso Bartolini, che resta al momento dipendente del Buzzi ma potrebbe accettare una delle tante offerte che gli sono già arrivata dall'Italia e dall'estero. Con lui, anche il suo team.
E ci sono ombre sempre più cupe sulla sorte del BuzziLab con le conseguenze che è facile immaginare anche per l'intero distretto tessile pratese.Sono tante, già adesso, le aziende che si trovano in difficoltà a causa delle mancate certificazioni necessarie per spedire la merce.
Intanto, in attesa di saperne di più sulla vicenda, da registrare che, come annunciato nei giorni scorsi, il deputato pratese di “Cambiamo” Giorgio Silli ha inviato al ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti un’interrogazione sul BuzziLab. Nel testo si chiede di sapere “quali provvedimenti urgenti intenda adottare per preservare una tale eccellenza didattica, riconosciuta nel settore del tessile di qualità, senza chiudere una realtà sana ed efficiente che, comunque, avrebbe effetti devastanti per il distretto produttivo pratese e danni difficilmente quantificabili sul breve e lungo periodo”. Il deputato pratese, nel suo quesito, elenca una lunga e dettagliata serie di motivazioni per cui la sospensione delle attività del laboratorio tessile didattico di analisi è fondamentale per l’economia e l’immagine stessa del distretto pratese.
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.09.2019 h 09:07

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.