13.10.2018 h 16:00 commenti

Cani maltrattati, la proposta di Milone: "Creare una task force con Municipale e guardie zoofile"

Il consigliere comunale di Prato libera e sicura ha presentato un ordine del giorno per proporre la creazione di un gruppo di lavoro misto che dopo un censimento dei cani presenti in città, effettui controlli capillari
Cani maltrattati, la proposta di Milone: "Creare una task force con Municipale e guardie zoofile"
L'ultimo in ordine di tempo è stato il volpino Cliff, prigioniero in una piccola gabbia di legno senza acqua (LEGGI), ma l'elenco dei cani maltrattati per far da guardia alle ditte e alle abitazioni dei cinesi è lungo e in continuo aggiornamento. Per questo il consigliere comunale di Prato libera e sicura, Aldo Milone, attraverso un ordine del giorno, ha presentato all'amministrazione comunale una proposta per attenuare questo triste fenomeno: costituire un nucleo di lavoro composto da guardie zoofile e agenti di polizia municipale per censire i cani presenti in città e poi effettuare capillari controlli in aziende e abitazioni.
L'ex assessore alla sicurezza ha anche ipotizzato l'organizzazione del lavoro consapevole dei problemi di sottorganico della polizia municipale: "Il nucleo cinofili c'è già. - afferma Milone - Si tratterebbe di verificare due o tre segnalazioni a settimana con l'aiuto delle guardie zoofile. Non credo che questo significhe distogliere personale da altri servizi e sono convinti che gli agenti del nucleo cinofili lo farebbero volentieri. Sarebbe importante dare continuità all'attività per ottenere un effetto deterrente. Occuparsi del problema due o tre volte in una settimana sarebbe sufficiente. Dobbiamo far capire che aver un cane da guardia non significa essere autorizzato a violare le più banali norme igienico-sanitarie e di comportamento". 
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  13.10.2018 h 16:00

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.