06.06.2014 h 18:40 commenti

Camicia Libellula ( Autunno/Inverno 1995): l’eleganza eterea della semplicità

La descrizione di uno dei pezzi unici esposti al Museo del Tessuto nell'ambito della retrospettiva dedicata al grande stilista
 
Un sogno di leggerezza, semplicità e trasparenza racconta il progetto al centro di questo appuntamento con la creatività di Gianfranco Ferré. Nella camicia Libellula queste caratteristiche sono evidenziate dai dettagli delle maniche e soprattutto del collo che prende enfasi e si solleva dietro la nuca come i collaretti cinquecenteschi à la Medici. La camicia nasce da un body trasparente in tulle stretch bianco con scollatura tagliata a fascia sopra il seno. Al body sono ancorate le maniche a imbuto senza polsino, con taglio longitudinale alla piegatura del braccio, ed il collo sciallato, che si estende fino al punto vita. La superficie del collo è attraversata da ventuno nervature orizzontali realizzate da pinces cucite a mano contribuiscono a tenerlo ben sollevato.

LA CAMICIA BIANCA SECONDO ME. GIANFRANCO FERRE’”
1 febbraio – 29 giugno 2014
Orari
martedì - giovedì: 10 – 15 | venerdì e sabato: 10 – 19 | domenica: 15 - 19
Giorno di chiusura: lunedì
Tutte le domeniche alle ore 16.30 visita guidata gratuita (senza obbligo di prenotazione)
INGRESSO + VISITA GUIDATA 6 EURO A PERSONA
MUSEO DEL TESSUTO DI PRATO
Via Puccetti 3, Prato | 0574 - 611503
www.museodeltessuto.it | info@museodeltessuto.it
FB museodeltessuto | Twitter #museodeltessuto
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  06.06.2014 h 18:40

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.