26.04.2014 h 09:45 commenti

Calice (Autunno/Inverno 1982): l'eco dei duelli tra spadaccini

La descrizione di uno dei pezzi unici esposti al Museo del Tessuto nell'ambito della retrospettiva dedicata al grande stilista
 
La camicia fa parte di una collezione ispirata al tema dei duelli tra spadaccini: le volute immaginarie disegnate in aria dai fioretti si traducono nell’andamento sinuoso del tessuto di gazar. Grazie a questo movimento il bustier prende la forma del calice di una calla. Il punto vita è segnato da un’alta fascia di raso impunturata, abbottonata sul lato sinistro e incrociata sul davanti. La parte superiore è ottenuta con due teli: uno interno allacciato davanti con un bottone automatico per aderire al corpo, uno esterno che su un lato forma le due pieghe sinuose che ricordano la calla.

LA CAMICIA BIANCA SECONDO ME. GIANFRANCO FERRE’”
1 febbraio – 29 giugno 2014
Orari
martedì - giovedì: 10 – 15 | venerdì e sabato: 10 – 19 | domenica: 15 - 19
Giorno di chiusura: lunedì
Tutte le domeniche alle ore 16.30 visita guidata gratuita (senza obbligo di prenotazione)
INGRESSO + VISITA GUIDATA 6 EURO A PERSONA
MUSEO DEL TESSUTO DI PRATO
Via Puccetti 3, Prato | 0574 - 611503
www.museodeltessuto.it | info@museodeltessuto.it
FB museodeltessuto | Twitter #museodeltessuto
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  26.04.2014 h 09:45

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.