23.01.2022 h 16:57 commenti

Calcio, il Prato ritrova i tre punti: con il Fanfulla finisce 1 a 0

Il gol vincente, segnato di testa da Angeli, è arrivato al 73’. Esordio con la maglia biancazzurra per tutti e due i nuovi acquisti: Muteba in campo dal primo minuto, Ba entrato nella ripresa. Circa duecento gli spettatori al Torrini di Sesto Fiorentino. Prato a 23 punti in classifica: più lontana la zona play-out
Calcio, il Prato ritrova i tre punti:  con il Fanfulla finisce 1 a 0
Il Prato torna ai tre punti. Finisce 1 a 0 la partita casalinga al Torrini di Sesto Fiorentino contro il Fanfulla. Un successo che porta la squadra allenata da Giancarlo Favarin a 23 punti, allontanandola dalla zona playout seppure in una classifica che per la maggior parte della squadre è costellata di partite da recuperare a causa dei rinvii per Il Covid e per il maltempo (il Fanfulla, per esempio, resta fermo a 18 punti ma con due partite in meno). Il gol che vale tre punti è arrivato al 73’ con lo stacco di testa di Angeli che ha sfruttato l’angolo battuto da Noferi. Dopo la lunga pausa, il campionato si apre nel modo migliore per i biancazzurri, reduci da cinque partite che hanno portato in cassa un solo punto. Favarin sceglie il modulo 3-5-2 e schiera dal primo minuto Pagnini, Sottili, Bajic, Angeli, Muteba (neoacquisto all’esordio con i lanieri), Soldani, Serrotti, Pardera, Noferi, Maione, Tomaselli. Della Giovanna, viceallenatore del Fanfulla al posto dello squalificato Bonazzoli, risponde con lo stesso modulo formato da Cizza, Baggi A., Cottarelli, Agnelli, Bignami, Baggi F., Maspero, Laribi, Balla, Bernardini, Goh, Sparviero. Primo tempo in perfetto equilibrio con occasioni (poche) da una parte e dall’altra: un tiro ribattuto di Soldani, una conclusione alta di Maspero, una grande occasione mancata da Spaviero e la risposta di Maione che ci prova da metà campo. Le squadre vanno a riposo senza aver offerto nessuno scossone ai circa 200 spettatori presenti al Torrini di Sesto Fiorentino. Parte con una marcia diversa il secondo tempo con entrambe le formazioni consapevoli non solo dell’importanza della partita ma anche della possibilità concreta di poter sbloccare il risultato. Ci riesce il Prato poco dopo le sostituzioni con l’ingresso di Sciannamé al posto di Muteba, del nuovo acquisto Ba al posto di Soldani, di Cestaro che rileva Sottili e Boganini che prende il posto di Tomaselli. I cambi spingono in modo più convinto la squadra verso la porta avversaria fino al colpo di testa vincente. Un po’ di nervosismo negli ultimi minuti con cartellini gialli a Maione e a Noferi, impegnati ad amministrare un vantaggio che nessuno, ovviamente, vuole vanificare. Prima del fischio finale, Favarin provvede anche alla quinta sostituzione: esce Pardera ed entra Lugnan. Squadre negli spogliatoi con l’ultima azione di gioco appannaggio del Prato con un gran tiro di Ba che esce fuori di poco. Prestazione che restituisce fiducia alla squadra di Favarin e a tutto l’ambiente provato non soltanto da una classifica difficile ma anche dalla fine del cammino in Coppa Italia. Il punto sulla classifica: Prato undicesimo con 23 punti, seguito dai 21 punti del Real Forte Querceta che però deve recuperare una partita. Tra le altre squadre che potrebbero insidiare i biancazzurri, ci sono Fanfulla e Forlì, entrambe a 18 punti ed entrambe con due partite da recuperare.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  23.01.2022 h 16:57

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.