06.11.2019 h 17:47 commenti

BuzziLab, Giorgio Silli "interroga" il ministro: "Quali e quanti danni? E chi paga?"

Il parlamentare di Cambiamo ha depositato un'interrogazione dove sottolinea il crollo di attività del laboratorio (-90% a settembre, -70/75 a ottobre): "Soldi che la scuola non potrà più usare per attività didattica e manutenzione"
BuzziLab, Giorgio Silli "interroga" il ministro: "Quali e quanti danni? E chi paga?"
Il parlamentare di ‘Cambiamo!’ Giorgio Silli ha presentato un’articolata interrogazione al ministro dell’Università e della Ricerca in merito al caso BuzziLab, chiedendo lumi sui danni creati alla scuola dalla temporanea chiusura del suo laboratorio più importante. “La riapertura del BuzziLab - spiega il deputato pratese - è stata comunicata come una ‘grande vittoria’, ma si è verificato ciò che tutti temevamo. Il volume del lavoro è crollato, i clienti se ne sono andati altrove: -90% a settembre, sembra -70/75% a ottobre, rispetto ai 7 milioni di fatturato annui, come si evince dagli organi di stampa. I soldi che la scuola usava per attività didattica e manutenzione, che la ponevano ai vertici per il suo funzionamento e per la progettazione, non saranno più disponibili. Mi domando, qualora sia accertato il danno, chi si debba occupare di risponderne. Ho chiesto al ministro – chiude Silli - di aggiornarci sui dati di volume del lavoro del BuzziLab, perché temo che questo presidio di eccellenza, dopo lo stop, non possa più tornare all’antico (recentissimo) splendore”.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  06.11.2019 h 17:47

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.