28.09.2015 h 12:15 commenti

Buona scuola, sigillati i cancelli degli istituti pratesi per protesta

Nella notte gli attivisti di Azione Giovani Prato hanno chiuso con fettuccio e nastro adesivo i cancelli di ingresso delle scuole pratesi per protestare contro la riforma del governo Renzi. Per tutta la settimana sarà effettuata una raccolta firme in tutti gli istituti cittadini
Buona scuola, sigillati i cancelli degli istituti pratesi per protesta
La scorsa notte i militanti di Azione Giovani Prato - Gioventù Nazionale, hanno simbolicamente sbarrato gli ingressi delle scuole di Prato «vittime del DDL Buona scuola promosso da Renzi» sigillando gli ingressi con tanto di fettuccia, nastro adesivo e un cartello. Un gesto di protesta che apre le porte ad un'altra iniziativa contro la riforma scolastica: una raccolta firme che inizierà oggi e proseguirà per tutta la settimana per consentire agli studenti di esprimere il proprio dissenso.

«Dalla qualità del sistema scolastico dipende il futuro dell’Italia» dichiara il presidente di Azioni Giovani Prato, Pietro Zecchi. «La riforma insedia il preside sceriffo con potere di vita e di morte sui docenti: Si innesca un meccanismo clientelare che sacrificherà il merito per gli interessi politici e personali. Chiediamo una maggiore rappresentanza degli studenti nel comitato, lo stanziamento dei fondi per la messa in sicurezza e la modernizzazione degli edifici scolastici, la costituzione di un organo di controllo per la valutazione dei presidi. Una scuola con al centro lo studente, le sue esigenze, le sue attitudini, che sia finalmente libera dalla casta dei sindacati e dei partiti»


 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  28.09.2015 h 12:15

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.