24.04.2016 h 13:09 commenti

BpVi, la Fondazione Cassa di risparmio di Prato nella top 20 degli azionisti che hanno perso più soldi

Un patrimonio andato in fumo, passato da 22 milioni a 35mila euro. Azioni acquistate a 62 euro e 50 nel 2014 e oggi, a pochi giorni dallo sbarco a Piazza Affari dell'istituto di credito vicentino, con un valore minimo indicato per l'aumento di capitale di appena 10 centesimi. A far compagnia alla Fondazione ci sono imprenditori, multinazionali, compagnie di assicurazioni e anche gli ex vertici della Banca
BpVi, la Fondazione Cassa di risparmio di Prato nella top 20 degli azionisti che hanno perso più soldi
Ventidue milioni e passa di euro diventati poco di più di 35mila euro. Un supertesoretto annullato nel giro di un paio di anni quello della Fondazione Cassa di risparmio di Prato che oggi, con il suo pacchetto di azioni BpVi, è nella top 20 dei maggiori soci dell'istituto di credito vicentino che sono passati dai milioni di euro agli spiccioli. La graduatoria è stata pubblicata oggi, domenica 24 aprile, da Il Mattino di Padova. Patrimoni andati in fumo perché le azioni acquistate a 62 euro e 50 centesimi ciascuna oggi, alla vigilia dell'approdo in Borsa della Popolare di Vicenza (il 3 maggio), hanno un valore minimo indicato per l'aumento di capitale di 10 centesimi (LEGGI). Ecco che i 22.172.875 euro della Fondazione pratese sono scesi a 35.476 euro collocando la compagine pratese al quindicesimo posto della classifica relativa ai maggiori soci che hanno registrato, di conseguenza, le perdite più ampie. A fare compagnia alla Fondazione Cassa di risparmio di Prato ci sono imprenditori, compagnie assicurative, multinazionali. C'è anche la famiglia dell'ex presidente della Bpvi Zonin con le sue aziende passata da quasi 26 milioni a 41mila e rotti euro, e c'è – per rimanere ai vecchi vertici della Banca – anche l'ex direttore generale Samuele Sorato che ha visto diventare i suoi 614mila euro appena 980 euro. Solo per citare un altro paio di esempi, la società Cattolica di Assicurazioni è passata da quasi 56 milioni a poco più di 89mila euro, mentre la Generali financial holdings e Assicurazioni ha in cassa meno di 78mila euro rispetto agli iniziali 48 milioni e mezzo. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  24.04.2016 h 13:09

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Dossier