28.06.2022 h 13:55 commenti

Botte e minacce di morte all'anziana madre, condannate le due sorelle arrestate: 2 anni e 4 mesi di reclusione

Le due donne erano finite ai domiciliari la settimana scorsa dopo l'ultimo episodio di violenza e dopo aver violato i precedenti provvedimenti del tribunale. 3 anni la richiesta del pubblico ministero. Il processo è stato celebrato con il rito abbreviato
Botte e minacce di morte all'anziana madre, condannate le due sorelle arrestate: 2 anni e 4 mesi di reclusione
Botte, minacce di morte, offese alla loro anziana madre, una donna di più di 80 anni dalla quale erano state allontanate ma che, nonostante il divieto imposto dal tribunale di Prato, avevano continuato a frequentare fino a ripristinare quella convivenza che era stata interrotta dalla denuncia dell'anziana. Le due sorelle, 41 e 54 anni, finite agli arresti domiciliari la settimana scorsa dopo l'ennesimo episodio di violenza, sono state condannate ciascuna a 2 anni e 4 mesi per maltrattamenti e per l'indebito utilizzo della carta di credito intestata alla loro mamma. La pronuncia è arrivata oggi, martedì 28 giugno, al termine del processo con rito abbreviato; il pubblico ministero, Laura Canovai, aveva chiesto per entrambe, difese dall'avvocato Costanza Malerba, 3 anni di reclusione. Non si tratta di giustizia lampo: il procedimento a carico delle sorelle, era già incardinato in seguito alla prima denuncia e lo scorso agosto era stata firmato il decreto di giudizio immediato.
La famiglia, che vive a Montemurlo, era stata divisa lo scorso anno dopo i racconti fatti ai carabinieri dall'anziana che aveva confidato il trattamento a cui veniva sottoposta dalle figlie: minacce, offese e botte come una decina di giorni fa quando era stato necessario ricorrere alle cure del pronto soccorso per curare le ferite provocate dai pugni in faccia. E proprio quest'ultimo episodio aveva fatto aggravare la misura già adottata dal tribunale e cioè l'allontanamento dalla casa dell'anziana e incontri per il tempo sufficiente a prestare l'assistenza essenziale. Una misura violata: le sorelle, secondo la ricostruzione dei carabinieri, erano tornate a vivere nella casa di famiglia, cornice di un generalizzato contesto di trascuratezza e di precarietà oltre che di violenza fisica e verbale.
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  28.06.2022 h 13:55

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.