18.07.2019 h 09:40 commenti

Blitz in un compro oro: sequestrato un chilo e mezzo di gioielli. Denunciato il titolare

La polizia amministrativa della questura ha sequestrato oggetti d'oro e d'argento che non erano stati annotati sui registri come prevede la normativa. Il sospetto è che si tratti di monili di provenienza illecita
Blitz in un compro oro: sequestrato un chilo e mezzo di gioielli. Denunciato il titolare
Collanine, spille, orecchini, anelli, bracciali, orologi: complessivamente quasi un chilo di oro e più di mezzo chilo di argento. E' quanto ha sequestrato la polizia in un compro oro gestito da un italiano di 60 anni, nella zona di Chinatown. Gli oggetti non sono risultati tracciati nei registri amministrativi e questo fa pensare ad una provenienza illecita. Il controllo è stato fatto nei giorni scorsi. Il titolare del compro oro è apparso subito preoccupato quando gli agenti si sono presentati per il controllo e ha tentato di nascondere in una tasca dei pantaloni una collanina d'oro e una fede nuziale. Interrogato sulla circostanza, l'uomo ha detto che i due oggetti erano di sua proprietà ma è stato tradito dai nomi e dalla data di matrimonio incisi sull'anello. Il sessantenne è stato denunciato per ricettazione, falsità di notificazioni e omesse registrazioni sui registri commerciali, anche questi sequestrati. Sono in corso ulteriori indagini e altri accertamenti finalizzati ad emettere un provvedimento di sospensione dell'attività.
Il controllo fa parte di un'attività più ampia organizzata dal Dipartimento della pubblica sicurezza – Direzione centrale della polizia criminale, contro i furti in abitazione che destano particolare preoccupazione nei cittadini. Insieme alla polizia hanno lavorato carabinieri e guardia di finanza che si sono uniti in una giornata dedicata alla lotta dei furti in appartamento – l'action day – concentrandosi sulle zone maggiormente prese di mira. L'attività ha riguardato in particolare le forze di polizia di Toscana, Umbria, Puglia, Sicilia, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Su ogni territorio sono state organizzate iniziative per sensibilizzare i cittadini e per suggerire misure per difendersi dai ladri. Complessivamente hanno preso parte all'attività quasi 5mila tra poliziotti, carabinieri, finanzieri e agenti delle polizie locali. In tutto, i controlli hanno portato a 13 arresti per furto, a 56 denunce per furto e ricettazione, e al sequestro di quasi 80mila euro perché ritenuti provento di furto. Particolare attenzione è stata riservata ai compro oro in quanto possibili luoghi di ricettazione di proventi di furto in abitazioni e di furti in genere.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  18.07.2019 h 09:40

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.