24.01.2022 h 08:29 commenti

Blitz della polizia all'alba: tre trentenni in manette per sequestro di persona

La Squadra Mobile di Firenze ha chiuso le indagini sul rapimento di un uomo avvenuto a gennaio dello scorso anno. L'ostaggio fu rilasciato dopo la richiesta di un riscatto di 150mila yuan
Blitz della polizia all'alba: tre trentenni in manette per sequestro di persona
Sono finiti in carcere con la pesante accusa di aver messo a segno un sequestro a scopo di estorsione ai danni di un loro connazionale, che sarebbe anche stato picchiato selvaggiamente. Si tratta di tre cittadini cinesi residenti a Prato, tutti trentenni. Stamani 24 gennaio i poliziotti della Squadra Mobile di Firenze e quelli del Commissariato di Empoli li hanno arrestati in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Firenze su richiesta della Direzione distrettuale antimafia.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori i tre a gennaio dello scorso anno avrebbero sequestrato il connazionale, un 40enne irregolare in Italia, sorpreso all'ora di pranzo in un ristorante dell'Empolese. Con il volto travisato con le mascherine avrebbero prelevato l'ostaggio per poi fare arrivare alla moglie, in Cina, la richiesta di un riscatto di 150mila yuan, all'incirca 20mila euro, da versare su una carta di credito di una banca cinese. 
E' stato un amico della vittima a rivolgersi alla polizia, mettendo in moto così le indagini. L'ostaggio venne liberato tre giorni dopo, con ferite che in ospedale furono giudicate guaribili in 30 giorni. Gli investigatori della Mobile da allora hanno stretto il cerchio intorno alle persone che gravitavano intorno alla vittima e sono arrivati ai tre cinesi di Prato ai cui polsi stamani sono scattate le manette. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, dietro il sequestro lampo ci potrebbero essere dei debiti non saldati in Cina dalla vittima. 
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  24.01.2022 h 08:29

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.