05.03.2019 h 16:16 commenti

Banda ultralarga anche al Macrolotto Zero, ora la fibra di Estracom copre tutto il distretto produttivo pratese

L'intervento nella zona di via Pistoiese si è tradotto in 10mila metri di fibra posati, 110 edifici interessati, 1.000 unità residenziali e 400 unità affari collegate. Con l'intervento negli altri due macrolotti, gli edifici interessati diventano 460 e 3440 le unità collegate
Banda ultralarga anche al Macrolotto Zero, ora la fibra di Estracom copre tutto il distretto produttivo pratese
La banda ultralarga arriva anche al Macrolotto Zero. Estracom, la società del Gruppo Estra che si occupa di telecomunicazioni, ha portato a termine i lavori di posa della fibra anche nella zona di via Pistoiese. Si conclude così un’operazione che ha portato la banda ultralarga in tutto il distretto produttivo pratese. Oltre 46mila metri di fibra posata nei tre macrolotti si traducono in 460 edifici interessati e in 3.440 unità collegate. Stamani, 5 marzo, i vertici della società partecipata e il sindaco Biffoni hanno fatto il punto sull'intervento che ha comportato un investimento di oltre 800mila euro.
“Questo è un progetto nel quale abbiamo creduto molto – dichiara Fabio Niccolai direttore generale di Estracom -  perché pensiamo che un’azienda come la nostra strettamente legata al territorio debba contribuire allo sviluppo economico locale. E crediamo, con questa operazione che mette a disposizione delle imprese pratesi connettività a banda ultralarga, superveloce, stabile e performante,  di dare un’opportunità strategica perché avere servizi innovativi e ad alto valore aggiunto oggi può fare la differenza”. 
Estracom ha messo a disposizione la tecnologia avanzata del FTTH (Fiber to the home) che permette di portare la fibra ottica e la banda ultra larga all’interno delle imprese con notevoli vantaggi: download e upload velocissimi, anche con grosse quantità di dati; uso degli strumenti di lavoro a velocità mai viste e alle massime performance; video/audio conferenze alla massima definizione e senza interruzioni; efficienti servizi di cloud computing e back up remoto. Anche per questo,  Prato risulta uno dei  distretti più cablati per la banda ultralarga d’Italia. 
“Lo sviluppo di infrastrutture digitali è fondamentale per la crescita delle aziende e il potenziamento del distretto, in particolare in una zona come il Macrolotto Zero che mira a diventare un’area attrattiva proprio per le realtà imprenditoriali – sottolinea il sindaco di Prato Matteo Biffoni -. Un tassello fondamentale che va ad aggiungersi agli investimenti in corso per la realizzazione di nuovi spazi pubblici, con servizi come il coworking e la medialibrary. Prato è uno dei distretti più all’avanguardia in Italia per cablaggio. Questo si traduce in migliore attrattività per le imprese e più sviluppo”.  
Il cablaggio al Macrolotto Zero è un’operazione con oltre 10mila metri di fibra posati, 110 edifici interessati per 1.000 unità residenziali  collegate  e 400 unità affari collegate.
Estracom per cablare il Macrolotto 1 ha  collocato 12mila metri di fibra, collegato 750 unità d’affari, 150 gli edifici interessati. Nel Macrolotto 2 i metri di fibra posati sono stati 24mila, 1.290 le unità di affari collegate, 200 gli edifici interessati. 
Sono già 300 le imprese del distretto che si sono affidate alla tecnologia di Estracom.
“Portare la fibra ftth nei Macrolotti è fondamentale quanto la realizzazione di infrastrutture viarie. In entrambi i casi significa offrire servizi innovativi che con la fibra arrivano più velocemente ad imprese e cittadini – aggiunge l’assessore all’Innovazione del Comune di Prato Benedetta Squittieri -. Siamo contenti che un’impresa del territorio come Estracom abbia investito per lo sviluppo del distretto, contribuendo a rendere più attrattivo il territorio per gli investimenti. Questa è la direzione che come amministrazione stiamo perseguendo con risorse pubbliche alle quali sia aggiunge il fondamentale contributo dei privati”. 
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  05.03.2019 h 16:16

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.