24.01.2019 h 18:35 commenti

Avvocati minacciati, i penalisti pratesi accusano: "Anche a Prato episodi da condannare"

Il 24 gennaio è la Giornata internazionale degli avvocati minacciati. La nona edizione è dedicata agli avvocati turchi, perseguitati dal regime. La Camera penale di Prato: "Anche qui colleghi denigrati e additati al pubblico scandalo". I casi più recenti
Avvocati minacciati, i penalisti pratesi accusano: "Anche a Prato episodi da condannare"
24 gennaio, Giornata internazionale dell'avvocato minacciato. La Camera penale di Prato ha aderito alla nona edizione dedicata ai colleghi turchi che più di tutti sono sottoposti alle persecuzioni del regime come dimostra il numero dei processi celebrati nei tribunali della Turchia: almeno uno a settimana ha come imputato un avvocato, oppresso perché difensore di chi è sospettato di essere un terrorista del golpe del 15 luglio 2016. Gli avvocati pratesi hanno condiviso il documento del presidente della Camera penale Eugenio Zaffina che ha richiamato l'attenzione sui “tanti casi registrati anche in Italia di colleghi denigrati e additati al pubblico scandalo, talvolta con parole violente, specie sui social network, per il loro ruolo di difensori”. Prato non fa eccezione: lo dimostrano, per restare ai casi più recenti, gli attacchi agli avvocati delle famiglie Rom a cui la procura sta cercando di far confiscare case e soldi, e quelli ai due avvocati donna che hanno preso le difese del carabiniere condannato per violenza sessuale su una studentessa americana e del sacerdote arrestato per violenza sessuale su una bambina di dieci anni.
“L'ultimo caso – si legge nel documento della Camera penale di Prato – risale a pochi giorni fa quando un'autorevole rappresentante politica regionale ha preso di mira una nostra collega accusandola di fare torto alla sua dignità di donna per avere assunto e onorato doverosamente il ruolo di difensore in un caso di femminicidio. A lei e a tutti i colleghi che quotidianamente onorano la toga sopportando con dignità analoghe mortificazioni vanno la nostra solidarietà e il nostro sostegno nella certezza che i cittadini, a dispetto di qualche capo-popolo alla ricerca di un pulpito mediatico e dei soliti leoni da tastiera, siano ben consapevoli che il giusto processo ed il rispetto del diritto di difesa segnano il confine tra giustizia e barbarie, tra legittima condanna e pubblico linciaggio”.
Forte il sentimento di solidarietà e giustizia espresso nel documento con il quale la Camera penale di Prato ha aderito alla nova Giornata dell'avvocato minacciato che si celebra il 24 gennaio per ricordare l'anniversario della “Matanza de Atocha”, la strage del 1977 a Madrid quando un commando di terroristi neofascisti uccise cinque avvocati e ne ferì altri quattro. Una professione delicata e difficile quella dell'avvocato che sempre più spesso viene associato con il cliente che difende e che, dunque, nell'immaginario collettivo, diventa bersaglio di minacce e ingiurie, prese di posizione anche violente. Condotte che si sono inasprite con l'avvento dei social network che diventano contenitori di offese, intimidazioni, insulti.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  24.01.2019 h 18:35

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.