16.01.2019 h 12:42 commenti

Assistenza non autosufficienti e vita indipendente, nel 2019 dalla Regione a Prato oltre tre milioni e mezzo

Dal primo gennaio è stata anche adeguata la quota sanitaria per la non autosufficienza all'interno delle Rsa. Ilaria Bugetti: "Riportiamo al centro le persone e le loro necessità"
Assistenza non autosufficienti e vita indipendente, nel 2019 dalla Regione a Prato oltre tre milioni e mezzo
"Nel 2019 arriveranno a Prato dalla Regione oltre tre milioni e mezzo di euro per il diritto al sociale e alla salute. Soldi che vanno ad aggiungersi all'adeguamento  della quota sanitaria per le Rsa". A fare i conti è la consigliera regionale pratese Ilaria Bugetti, che interviene su quanto annunciato ieri 15 gennaio dall'assessore regionale Stefania Saccardi. 
Dalla Regione vengono stanziati complessivamente oltre 270 milioni di euro per la disabilità, la non autosufficienza, la vita indipendente. Dal 1° gennaio 2019 è stata anche adeguata la quota sanitaria per la non autosufficienza all'interno delle Rsa. E ci sarà un adeguamento anche per le tariffe per i Centri di riabilitazione extraospedaliera.
"Per non lasciare sole le famiglie nell'assistenza ai loro congiunti disabili, anziani o non autosufficienti - dice Bugetti -, sono state stanziate nella Asl Toscana Centro un totale di 23 milioni di euro per il Fondo di non autosufficienza, di questi oltre 3 milioni andranno nel pratese. Mentre per il tema della Vita indipendente nella Asl Toscana Centro sono previsti oltre 4 milioni di euro di cui quasi 500mila a Prato e provincia".
“Riportiamo al centro le persone e le loro necessità - conclude Bugetti -, è quanto i toscani ci chiedono. E la Regione come sempre risponde”. 
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  16.01.2019 h 12:42

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.