10.12.2019 h 12:45 commenti

Arti marziali e beneficienza: al palazzetto del Buzzi si è svolta la Budo Cup

I campionati interregionali di Kung Fu e Tai Chi hanno richiamato a Prato numerosi atleti e scuole. L'incasso devoluto a sostegno delle attività dell'associazione Giorgio La Pira
Arti marziali e beneficienza: al palazzetto del Buzzi si è svolta la Budo Cup
Domenica 8 dicembre si sono tenuti al Palabuzzi i campionati interregionali di Kung Fu e Tai Chi organizzati dalla scuola “Kung Fu Chang” pratese. L’evento, si è tenuto come sempre all’interno della “Festa del Budo” che da 35 anni l’Associazione Shiro Saigo organizza a Prato.
Il campionato, oltre a promuovere e diffondere le arti marziali, è un importante occasione di beneficenza: le iscrizioni alle gare, infatti, sono state devolute all’Associazione Giorgio La Pira, un importante realtà di volontariato, che si prende cura dei senzatetto, offrendo pasti ed alloggi ai più bisognosi.
Come ogni anno, al campionato hanno presenziato il sindaco di Prato Matteo Biffoni e la presidente dell’Associazione Giorgio La Pira, Elena Pieralli.
Nella competizione, alla quale hanno partecipato numerose scuole d’Italia, gli atleti pratesi si sono distinti in diverse specialità. Medaglie d’oro per Alessio Bianchi nel Tai Chi e Giulia Brachi nelle cadute fondamentali di Kung Fu. Triplo argento per Mattia Betti, uno dei quali in squadra con Fabio Bindi e Filippo Borsini e altro piazzamento sul secondo gradino del podio per Alessio Bianchi. Sul terzo gradino ritroviamo nuovamente Alessio Bianchi in due distinte specialità, la coppia Taddei-Brachi, la squadra Brachi-Bini-Taddei, Spartaco Marchettini, Rebeca Ruberto, Leonardo Lastrucci e infine il giovanissimo Federico Lo Savio che si è ben distinto nella gara di cadute open adulti.
L’organizzazione dell’evento è stata curata dai maestri Luigi Moscato, Claudio Manenti e Giacomo Lucarini.
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  10.12.2019 h 12:45

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.