05.01.2017 h 12:57 commenti

Arrestato il figlio dell'ex vicesindaco: è accusato di aver avuto una relazione con una ragazzina di meno di 14 anni

I carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di Gabriele Borchi. I fatti risalgono al 2014 ma solo dopo molto tempo la vittima si è confidata con la madre che ha sporto denuncia
Arrestato il figlio dell'ex vicesindaco: è accusato di aver avuto una relazione con una ragazzina di meno di 14 anni
L'ex consigliere della Circoscrizione Sud Gabriele Borchi, 38 anni, figlio dell'ex vicesindaco Goffredo, è stato arrestato dai carabinieri di Vaiano con l'accusa di violenza sessuale ai danni di una ragazzina minore di 14 anni. Il gip Angela Fantechi, su richiesta del sostituto procuratore Antonio Sangermano, ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari.
I contorni della scabrosa vicenda sono stati resi noti questa mattina 5 gennaio dallo stesso pm Sangermano insieme al procuratore capo Giuseppe Nicolosi. Secondo quanto appurato, Borchi avrebbe intrattenuto una relazione con la ragazzina, figlia di un'amica, dalla primavera 2014 al gennaio 2015. In questi mesi i due si sarebbero scambiati effusioni anche spinte ma senza mai arrivare a rapporti completi. Il tutto in maniera consensuale. Avendo la ragazzina all'epoca meno di 14 anni, però, secondo quanto previsto dalla legge, viene meno ogni tipo di consenso e qualsiasi atto di natura sessuale prefigura la violenza. Da qui l'incriminazione nei confronti dell'ex consigliere circoscrizionale e attuale membro della segreteria di Fotza Italia, che di lavoro fa l'assicuratore ed è molto conosciuto anche per l'attività di volontariato nella protezione civile con l'Anc. Con un collega fu il primo a intervenire in aiuto ai cinesi intrappolati nel capannone in fiamme in via Toscana. proprio per il suo atto di coraggio è stato recentemente premiato durante una cerimonia in Comune.
L'inchiesta è partita quattro mesi fa quando la madre della ragazzina, dopo aver ricevuto già da qualche tempo le confidenze della figlia, si è recata dai carabinieri di Vaiano per sporgere denuncia. Da allora gli uomini della stazione, coordinati dal magistrato, hanno effettuato una serie di verifiche fino ad arrivare all'arresto di Borchi che è difeso dall'avvocato Massimiliano Tesi. Secondo quanto comunicato dagli inquirenti, inizialmente Borchi avrebbe aiutato la ragazzina con i compiti scolastici. Tra gli episodi contestati all'indagato, ci sarebbe anche un palpeggiamento avvenuto nell'agosto 2015, stavolta senza il consenso della ragazza. L'uomo ancora non è stato interrogato e sarà sentito a breve dagli inquirenti che ascolteranno la sua versione dei fatti.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  05.01.2017 h 12:57

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.