05.10.2019 h 18:03 commenti

Appartamento subaffittato a quattro prostitute, blitz della Municipale: 63enne nei guai

Le stanze di un'abitazione diventate alcova delle donne che ricevevano i clienti trovati tramite biglietti adesivi che lo stesso 63enne si occupava di attaccare un po' ovunque per pubblicizzare "ragazze giovani, debuttanti, di prima classe". Sequestrati profilattici e flaconi di gel. Due prostitute e un cliente sono risultati privi del permesso di soggiorno e saranno espulsi
Appartamento subaffittato a quattro prostitute, blitz della Municipale: 63enne nei guai
Scoperta una casa di appuntamenti in via Berruti all'interno della quale esercitavano la loro attività quattro prostitute. E' stata la polizia municipale ad intervenire nel pomeriggio di ieri, venerdì 4 ottobre. Titolare del contratto di affitto un cinese di 63 anni, irregolare in Italia, che è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione e dell'immigrazione clandestina visto che due delle prostitute identificate e uno dei clienti sono risultati sprovvisti del permesso di soggiorno.

Le stanze della casa erano state subaffittate a quattro donne che ricevano i loro clienti trovati tramite biglietti pubblicitari con tanto di numeri di telefono attaccati un po' ovunque dallo stesso cinese che aveva preso in locazione l'appartamento. Bigliettini invitanti con scritto "ragazze giovani di bella statura, di prima classe, magre, debuttanti". Le prostitute, tutte sui quarant'anni, pagavano tra i 3 e i 400 euro al mese di affitto.

Gli agenti della Municipale hanno perquisito le stanze trovando scatole di profilattici, flaconi di gel e migliaia di adesivi pubblicitari. L'abitazione è stata sequestrata. Le prostitute clandestine e uno dei clienti sono stati denunciati e portati all'Ufficio stranieri della questura per l'avvio delle procedure di espulsione.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  05.10.2019 h 18:03

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.