14.06.2019 h 12:49 commenti

Apologia del fascismo, Massimo Nigro non risponde alle domande del pm

L'ex leader di Forza Nuova a Prato è indagato per la manifestazione dello scorso 23 marzo quando venne in città Roberto Fiore
Apologia del fascismo, Massimo Nigro non risponde alle domande del pm
Si è avvalso della facoltà di non rispondere Massimo Nigro, l’ex leader pratese di Forza Nuova indagato dalla procura per apologia del fascismo in seguito alla manifestazione dello scorso 23 marzo in piazza del Mercato Nuovo. Nella mattina di oggi, venerdì 14 giugno, Nigro si è presentato davanti al sostituto Laura Canovai accompagnato dall’avvocato Fabio Fattorini. Un incontro durato pochi minuti, il tempo necessario a formalizzare la scelta di non rispondere all’interrogatorio.
Il nome di Nigro è finito sul registro delle notizie di reato nei giorni scorsi. Oltre che di apologia del fascismo in riferimento al materiale pubblicitario che riportava il numero “100” evocativo della ricorrenza dei Fasci di combattimento, l’ex di Forza Nuova è chiamato a rispondere anche del mancato rispetto delle prescrizioni del questore che, poche ore prima dell’evento, aveva revocato il corteo e autorizzato solo un presidio fisso. Gli investigatori sostengono che non fece abbastanza per evitare che i partecipanti si muovessero in corteo da piazza della Stazione a piazza del Mercato Nuovo e viceversa attraverso il percorso concordato con la questura.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  14.06.2019 h 12:49

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.