28.10.2021 h 08:42 commenti

Anziano rischia di soffocare per un boccone di traverso, salvato in extremis

Provvidenziale l'intervento di un soccorritore della Pubblica Assistenza che si trovava nella Rsa Santa Caterina dei Ricci dopo aver riportato un ospite dall'ospedale: "Ho subito capito che non c'era nemmeno un minuto da perdere"
Anziano rischia di soffocare per un boccone di traverso, salvato in extremis
"Credo di aver evitato una tragedia, credo di aver salvato una vita". È ancora in preda all'emozione Stefano Meoni, dipendente della Pubblica assistenza che nel pomeriggio di ieri, mercoledì 27 ottobre, ha soccorso un anziano che stava soffocando a causa di un boccone che gli ha ostruito le vie aeree. È successo alla residenza sanitaria assistita Santa Caterina de' Ricci, in via San Vincenzo. Uno degli ospiti,  un uomo di circa 85 anni, stava facendo merenda con una brioche quando un pezzetto gli è andato di traverso. Altri anziani si sono accorti di quello che stava succedendo e hanno immediatamente chiesto aiuto. "Avevo appena riportato una persona dall'ospedale - il racconto di Stefano  Meoni - e stavo quasi per uscire quando ho sentito le urla provenire da una stanza.  Mi sono affacciato e ho visto un uomo con le mani al collo, che non respirava. Sono subito intervenuto e ho messo in pratica le manovre di Hemlich e così facendo ho liberato le vie aeree che erano parzialmente ostruite.  Nel frattempo ho chiesto al 118 l'invio di un'ambulanza. Ecco, mi sento di dire di aver salvato la vita a quell'anziano".
L'ospite, spaventato e tremante, ha capito di essere scampato a un rischio enorme: "Non era in grado di parlare tanta è stata la paura - continua il dipendente della Pubblica assistenza - ma ugualmente mi ha ringraziato e lo ha fatto accarezzandomi il viso, un gesto che mi ha commosso fin quasi a piangere". Grande la soddisfazione di Meoni: "È durato tutto pochi minuti ma quelle due carezze hanno lo stesso valore dello stipendio a fine mese. Il nostro è un lavoro al servizio degli altri ed è importante sapere di essere stato utile. Chiunque al posto mio sarebbe intervenuto, è capitato a me e sapere cosa fare e come farlo è stato fondamentale". 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  28.10.2021 h 08:42

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.