12.06.2018 h 11:50 commenti

Anche il calcio dilettanti pratese piange Duccio, il ragazzo ucciso a Firenze in via Canova

Il 29enne aveva disputato l'ultimo campionato di Seconda categoria con la maglia del Comeana Bisenzio. Domenica era fermo in scooter al semaforo quando è stato travolto dall'auto condotta da due nomadi impegnati in un folle e assurdo inseguimento
Anche il calcio dilettanti pratese piange Duccio, il ragazzo ucciso a Firenze in via Canova
Anche il mondo sportivo pratese è sotto shock per la tragica e terribile morte di Duccio Dini, il giovane fiorentino di 29 anni travolto domenica 10 giugno in via Canova a Firenze dall'auto condotta da un nomade impegnato in un folle inseguimento. Duccio aveva giocato infatti l'ultimo campionato di Seconda categoria con la maglia del Comeana Bisenzio. Del resto Duccio Dini era un vero sportivo, tifoso della Fiorentina e calciatore per passione.
Il giovane domenica era fermo con il suo scooter a un semaforo rosso tra via Canova e via Simone Martini quando è stato travolto dalla Volvo 960 condotta da due rom del Poderaccio, ora in carcere con l'accusa di omicidio volontario. I due stavano inseguendo un altro rom, con il quale avevano avuto una lite. Una folle corsa che, come mostrato dalle immagini delle telecamere di sicurezza, ha rischiato di coinvolgere un altro scooterista, prima della terribile carambola con le auto ferme al semaforo e il povero Duccio Dini.
Il 29enne era stato ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Careggi, ma purtroppo non c'è stato niente da fare e ieri pomeriggio sono state staccate le macchine che lo tenevano in vita. I genitori hanno dato l’ok per l’espianto degli organi. 
Si svolgeranno intanto giovedì 14, alle ore 10, nella chiesa di Santa Maria a Cintoia a Firenze, i funerali. 
 
Edizioni locali collegate:  Comuni Medicei

Data della notizia:  12.06.2018 h 11:50

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.