10.02.2018 h 14:26 commenti

Alloggio trasformato in dormitorio per gli operai di una pelletteria, scatta il sequestro

I sigilli sono frutto di un controllo interforze messo a segno nei giorni scorsi in via Granaio. Numerose le violazioni riscontrate anche nella ditta la cui attività è stata sospesa per la presenza di manodopera a nero
Alloggio trasformato in dormitorio per gli operai di una pelletteria, scatta il sequestro
Era stato trasformato in un dormitorio per gli operai della pelletteria al piano di sotto, l'appartamento di via Granaio che il Comune di Poggio a Caiano ha sequestrato a seguito di un controllo del gruppo interforze di qualche giorno fa a cui ha preso parte anche la polizia municipale. I sigilli sono scattati perchè l'immobile è stato oggetto di modifiche strutturali per far spazio ai numerosi posti letto. 
Nella ditta sono state accertate gravi violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro tra cui la presenza di materiale e liquidi altamente infiammabili. Pesanti anche le violazioni igieniche che si aggiungono alla mancanza di qualsiasi presidio antinfortunistico da parte del datore di lavoro. L'attività è stata sospesa per l'alta presenza di manodopera a nero in base alla legge Bersani.
“Mi complimento con gli uomini della nostra polizia municipale e con tutti gli altri componenti del gruppo interforze – afferma il sindaco Marco Martini – per l’efficacia degli interventi che continueranno anche in futuro e che sono orientati a far rispettare la legalità ed a fare osservare tutte le norme di sicurezza che sono di estrema importanza per i lavoratori e per i cittadini. Vorrei ricordare altresì ai proprietari degli immobili – conclude Martini – di controllare gli interventi fatti nella loro proprietà dagli affittuari, per evitare il verificarsi di situazioni come quella che ha portato all’ultimo sequestro”.
 
 
Edizioni locali collegate:  Comuni Medicei

Data della notizia:  10.02.2018 h 14:26

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.