11.01.2018 h 15:48 commenti

Alla Sala Banti torna il teatro ragazzi con "Ci vediamo a teatro!", sotto il segno di Italo Calvino

Undicesima edizione della rassegna organizzata dal Comune di Montemurlo con Fondazione Toscana Spettacolo onlus e la collaborazione della compagnia del territorio I formaggini guasti. Da domenica prossima fino a marzo sono in programma cinque appuntamenti domenicali alle ore 16.30
Alla Sala Banti torna il teatro ragazzi con "Ci vediamo a teatro!", sotto il segno di Italo Calvino
Alla Sala Banti di Montemurlo torna la rassegna "Ci vediamo a teatro!", giunta quest'anno alla sua undicesima edizione e dedicata ai bambini, ai ragazzi e alle famiglie. Il progetto come sempre è promosso dal Comune di Montemurlo con Fondazione Toscana Spettacolo onlus e la collaborazione della compagnia del territorio I formaggini guasti.
Da domenica prossima, 14 gennaio, fino a marzo, per cinque appuntamenti domenicali alle ore 16.30, va in scena il teatro ragazzi, realizzato da compagnie di professionisti a livello nazionale: cinque spettacoli per grandi e piccini, per lasciarsi affascinare dalla magia del teatro. Una rassegna quest'anno sotto il segno di Italo Calvino, uno dei più grandi scrittori del Novecento italiano, al quale si ispirano ben due spettacoli del cartellone: “Il brodo di Giuggiole” e “K COME KOSIMO. Dedicato a "Il barone rampante".
"La rassegna di teatro ragazzi completa, oramai da molti anni, la stagione teatrale della Sala Banti - commenta l'assessore alla cultura, Giuseppe Forastiero -. I numeri sono eccezionali, perché i sold out ormai sono la norma. Questo significa che il teatro ragazzi interessa il pubblico perché dietro a ogni spettacolo c'è una formula ben collaudata fatta di divertimento, professionalità e tanta bellezza".
Al termine di ogni rappresentazione sarà estratto a sorte un biglietto omaggio per lo spettacolo successivo. Domenica 25 marzo, al termine della rassegna, sarà estratto un premio speciale.
"La collaborazione tra Comune di Montemurlo, Fondazione Toscana Spettacolo e Formaggini è davvero eccezionale e, direi, quasi unica a livello regionale - conclude Mariella Iannuzzi di Fondazione Toscana Spettacolo onlus - perché vede la collaborazione in rete tra tre soggetti che mettono a disposizione della comunità le proprie capacità, competenze professionalità". 
Il primo spettacolo in cartellone domenica 14 gennaio. Si parte con “Il prete volante”  della compagnia Accademia Creativa. 
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  11.01.2018 h 15:48

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.