10.07.2018 h 16:54 commenti

Al via la quarta edizione del Torneo dei Rioni

Partite di basket al campo del Serraglio da lunedì 16 a giovedì 19 luglio, con l'aggiunta della serata speciale di mercoledì 25 luglio in cui si terrà la grande sfida all-stars fra le selezioni delle squadre di Prato e Firenze
Al via la quarta edizione del Torneo dei Rioni
Torna anche quest'anno l'appuntamento con il Torneo dei Rioni, giunto alla sua quarta edizione e sempre più ricco e variegato: l'evento, organizzato dall'associazione Street Basket Prato che riunisce tutte le forze del movimento cestistico pratese, torna nel playground Federico "Yoghi" Giuntoni del Serraglio da lunedì 16 a giovedì 19 luglio, con l'aggiunta della serata speciale di mercoledì 25 luglio in cui si terrà la grande sfida all-stars fra le selezioni delle squadre di Prato e Firenze.
Per questa edizione, sempre ad ingresso libero, sono previsti in aggiunta al container del progetto Riversibility e della cupola geodetica la presenza di un punto ristoro, l'allestimento di tribune e una migliore illuminazione del campo di gioco; i quattro rioni, dopo tre anni in cui hanno primeggiato i Gialli di Santo Stefano, potranno battersi ancor più agguerritamente grazie alla possibilità di inserire due wildcards all'interno delle proprie squadre.
Il torneo di quest'anno si apre con una novità: lunedì 16 alle 18.30 lo Special Team Prato si esibirà in una partita di Bask-In, cioè di basket integrato; si prosegue alle 19.30 con la sfida del minibasket per i nati negli anni 2008/09/10, mentre alle 21.30 si terrà la partita fra i giocatori over 40.
Il martedì sarà animato a partire dalle 18.30 dalla partita di minibasket fra i nati negli anni 2005/06/07; alle 21.30 si disputerà la prima sfida del Torneo vero e proprio, fra i Gialli di Santo Stefano ed i Rossi di Santa Trinita.
Mercoledì alle 18.30 le ragazze della Pallacanestro Femminile Prato festeggeranno il ritorno in serie B sfidando l'Empoli, fresco di promozione in A1; alle 21.30 il Torneo prosegue con la seconda semifinale, che vedrà protagonisti gli Azzurri di Santa Maria e i Verdi di San Marco.
I quattro giorni del Torneo si concluderanno con le finali del giovedì: alle 18.30 le seconde qualificate si sfideranno per il terzo e quarto posto, mentre alle 21.30 ci sarà la finalissima che incoronerà il Rione vincitore.
Il Torneo dei Rioni è organizzato dall'associazione Street Basket Prato in collaborazione con l'Amministrazione Comunale, il CSI, Publiacqua, Sibe Prato, Cometa, Panathlon e Samarreda, sponsor presente su tutte le maglie da gioco. Stamani all'illustrazione in Palazzo comunale erano presenti tra gli altri il vicesindaco Simone Faggi, il presidente dello Street Basket Prato Marco Scarselli, del Panathlon Urano Corsi, il delegato della federazione pallacanestro Fabrizio Massai e l'organizzatore del torneo Gianmarco Sanesi.
"È grazie alla passione ed all'impegno delle associazioni coinvolte nell'organizzazione che il Torneo dei Rioni si è affermato come tradizione per la nostra città, capace di riunire sportivi e spettatori in un'area dalla storia complessa su cui stiamo investendo molto, anche con il posizionamento del primo container del progetto Riversibility - ha dichiarato il vicesindaco Simone Faggi. – Le sfide sentite e lo spirito agonistico della manifestazione saranno un'occasione per continuare a ricordare Federico Giuntoni ed il suo modo di vivere il basket con il cuore".
"Quest'anno la manifestazione avrà modo di ingrandirsi ulteriormente: sono già coinvolte fra le 200 e le 300 persone fra sportivi ed organizzatori, ed abbiamo già ricevuto una grande partecipazione dai più piccoli, per i quali abbiamo preparato 100 magliette - ha commentato Marco Scarselli, presidente di Street Basket Prato. - Consideriamo la partecipazione della squadra di Firenze e dello Special Team come punti di partenza per andare ancora oltre, coinvolgendo altre realtà a livello regionale e creare un vero e proprio evento di riferimento nel settore."

 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  10.07.2018 h 16:54

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.