10.07.2018 h 14:57 commenti

Accesso ZTL, ora il permesso si fa anche online. Ecco le novità

Creato anche un pass temporaneo per due ore al costo di 3 euro. Da gennaio anche per i residenti la procedura di rinnovo potrà essere fatta direttamente sul sito del Comune. risparmiando file e perdite di tempo
Accesso ZTL, ora il permesso si fa anche online. Ecco le novità
Dal 16 luglio i permessi giornalieri e temporanei per accedere nel centro storico, contrassegnati dalla lettera G e T, possono essere richiesti anche online; per due ore al costo di 3 euro e per l’intera giornata a 10 euro per la ZTLA e 8 per la ZTLB.
“Abbiamo accolto la richiesta di tanti artigiani che per motivi di lavoro si devono recare in centro – ha spiegato l’assessore alla mobilità Filippo Alessi – e che lamentavano un’enorme perdita di tempo nella procedura, ora bastano pochi minuti per avere il permesso. E’ stato anche creato il permesso temporaneo che prima non esisteva”. La procedura è semplice, basta collegarsi al sito del Comune, compilare il modulo indicando anche la motivazione per cui si richiede, ed effettuare il pagamento e a conferma tramite sms che la procedura è andata a buon fine stampare il permesso. “Ovviamente – precisa il comandante della polizia Municipale Andrea Pasquinelli – verranno fatti controlli sulle vetture in entrata, il sistema incrocerà anche i dati in modo da verificare l’avvenuta revisione e la copertura assicurativa. I veicoli con un peso superiore a 3.500 chili non potranno accedere all’interno delle mura cittadine. Il permesso può essere richiesto al massimo per tre volte in un mese”.
Entro la fine dell’anno anche i permessi per i residenti potranno essere richiesti online, gli uffici tecnici sono al lavoro per renderli riconoscibili, ora hanno un colore diverso a seconda della zona, anche su stampa in bianco e nero.
“Da sempre – ha spiegato l’assessore all’agenda digitale Benedetta Squittieri – abbiamo preferito alle App tutto fare servizi mirati; questo è un esempio di come la tecnologia possa essere messa a disposizione dei cittadini.”
Il permesso giornaliero deve essere stampato ed esposto sul parabrezza della vettura e dà diritto anche a parcheggiare nella via per cui è stato richiesto. “Incentiviamo l’uso di questo servizio – ha spiegato Alessi – in modo da evitare il formarsi di lunghe code agli uffici della municipale, agevolando chi, come ad esempio i disabile, devono necessariamente ricorrere allo sportello di front office”.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  10.07.2018 h 14:57

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.