20.09.2019 h 15:04 commenti

Abbattimento ospedale, la decisione definitiva arriverà entro Natale

I giudici del Consiglio di Stato si sono impegnati a emettere la sentenza definitiva entro 60 giorni in cambio di una sospensiva "di fatto" della gara e della sentenza di primo grado
Abbattimento ospedale, la decisione definitiva arriverà entro Natale
Una sentenza veloce e definitiva che dia il via libera una volta per tutte all'abbattimento del vecchio ospedale. In cambio i giudici chiedono alle parti, e soprattutto all'Asl, di stare ferme e e di non assegnare l'appalto sulla base della sentenza di primo grado fino a che non ci sarà il pronunciamento. E' l'accordo raggiunto ieri, 19 settembre, in udienza al Consiglio di Stato per arrivare velocemente alla soluzione del complicato intreccio di corsi e controricorsi che da oltre un anno bloccano la demolizione selettiva del Misericordia e Dolce per far posto al Parco urbano voluto dal Comune di Prato. L'apertura delle buste infatti, risale a fine agosto 2018.
Quella decisa ieri è di fatto una sospensiva, seppur non formale. Il Consiglio di Stato però ha garantito che si esprimerà entro 60 giorni, probabilmente a dicembre. Lo farà con unico pronunciamento sui tre ricorsi presentati in merito. Si tratta di quelli della Del Debbio di Lucca e della umbra Rad (rispettivamente seconda e terza classificata della gara a cui è stato assegnato l'appalto in questo ordine dopo l'estromissione della prima e poi della seconda) contro la sentenza del Tar che conferma l'appalto alla prima classificata, la Daf di Milano. Il terzo ricorso, incidentale, è proprio della Daf di Milano. 
La sentenza del Consiglio di Stato sarà dirimente anche per casi analoghi a quello pratese registrati in altre parti d'Italia sempre a causa di diverse interpretazioni sull'obbligo di comunicazione di precedenti condanne imposto dal codice degli appalti ai partecipanti. 
La parola fine quindi, sull'intreccio di sentenze opposte e contraddittorie sullo stesso argomento,  non varrà solo per lo sfortunato cantiere pratese. 
Fiducioso il sindaco di Prato Matteo Biffoni sull'epilogo dell'intera vicenda giudiziaria che ha commentato così la sentenza : "siamo consapevoli che questo percorso avrà un termine che si concluderà a dicembre e quindi sicuramente arriveremo alla fine di una complicata storia che si è trascinata per oltre un anno a causa della burocrazia,  ma siamo fiduciosi ed auspico che ad anno nuovo si apra il cantiere". 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  20.09.2019 h 15:04

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.