17.10.2021 h 13:10 commenti

A Vaiano e Montemurlo al via la campagna informativa multilingue rivolta alle donne per contrastare la violenza

Proposta dal Coordinamento provinciale Azzurro Donna, con la collaborazione di Conad e Coop prevede una cartellonista in diverse lingue con lo slogan “Se sei vittima di violenza chiama"
A Vaiano e Montemurlo al via la campagna informativa multilingue rivolta alle donne per contrastare la violenza
I Comuni di Montemurlo e Vaiano, insieme al Centro antiviolenza La Nara, a Conad e Coop, promuovono una campagna informativa multilingue rivolta alle donne per contrastare la violenza adottando il progetto Against Violence, proposto dal Coordinamento provinciale Azzurro Donna.
Una iniziativa trasversale per dare aiuto immediato a chi è vittima di violenza.  Si tratta dell’affissione di una cartellonistica diffusa, in lingua italiana, cinese e araba, dove con un messaggio molto immediato “Se sei vittima di violenza chiama “ vengono quindi ricordati il Numero unico antiviolenza e stalking: 1522, e del Centro antiviolenza La Nara: 0574 34472.
“I Comuni – hanno spigato gli assessori al sociale Valentina Vespi e Fabiana Fioravanti - non da ora, sono in prima linea nel promuovere e sostenere i progetti contro la violenza. Oggi si aggiunge un nuovo tassello a questa strategia”.
A Vaiano sono 13 i cartelli apposti in tutte le frazioni, lo stesso a Montemurlo dove i cartelli saranno posizionati anche a Oste e Bagnolo.
“Fare informazione è fondamentale, specialmente nei luoghi frequentati abitualmente dalle donne – ha sottolineato Francesca Ranaldi - scoprire che c’è qualcuno che ti può aiutare in certi casi può salvare una vita”.
Il progetto Against Violence, dispositivi d’informazione per contrastare la violenza sulle donne, nasce da un’idea di Marianna Baldi, coordinatrice provinciale di Azzurro Donna (Forza Italia), fortemente sostenuto dalla coordinatrice regionale Rita Pieri. “Il progetto è semplice ed efficace – ha spiegato l'ideatrice - attraverso la realizzazione di dispositivi informativi, cartelli, adesivi e quant’altro vuole creare e mettere a disposizione della comunità, con un gesto concreto, uno strumento multilingue e di facile approccio per dare un aiuto immediato alle donne vittime di violenza”.
Conad è pronta ad allargare il progetto anche alle altre province toscane intanto i cartelli vengono affissi negli store di via Catani, via Kuliscioff, via Gherardi e via 7 Marzo”.
Mentre Coop. Fi – ha già installato i cartelli informativi all’interno dei servizi igienici dei punti vendita di Prato Pleiadi, Montemurlo, Prato Valentini e Prato Fabbricone, e presso i servizi igienici esterni al punto vendita nell’area del Parco Prato.
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo Val di Bisenzio

Data della notizia:  17.10.2021 h 13:10

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.