12.02.2018 h 16:09 commenti

A Première Vision sarà presentato il progetto Creativewear

Il Comune di Prato e Museo del Tessuto sono i capofila del progetto europeo che promuove la collaborazione fra imprese creative e settore industriale. Il materiale informativo e i video di presentazione ospitati nello stand della Texmoda Tessuti
A Première Vision sarà presentato il progetto Creativewear
Il Comune di Prato e il Museo del Tessuto a Première Vision, la mostra parigina dedicata ai tessuti che si aprirà domani 13 febbraio, promuoveranno il progetto europeo Creativewear, sviluppato all’interno del programma Interreg MED per favorire la collaborazione attiva tra imprese creative e settore industriale.
La Texmoda Tessuti, ospiterà nel proprio stand materiali informativi sugli obbiettivi del progetto raccontati attraverso video e postazioni web, strumenti e attività pilota pensate nell’ambito del Prato Heritage Hub, percorso mirato alla valorizzazione degli archivi e del patrimonio storico delle aziende tessili, cui Texmoda sta partecipando attivamente da ottobre 2017. Sviluppata dal Museo del Tessuto in collaborazione con il Comune di Prato, quella dell’Heritage Hub è un’opportunità costituita da tre differenti livelli di servizi e consulenze gratuite che prendono il via dalla digitalizzazione delle collezioni e dei materiali d’archivio (cataloghi e libri campionario) fino alla progettazione e il supporto per innovative strategie di marketing e di design, basate sul valore del patrimonio d’impresa e del brand aziendale. Con la finalità di agevolare questo percorso dando inizio alla fase di digitalizzazione, è stato messo a disposizione delle imprese aderenti al progetto, Heritage Manager, database software per la catalogazione digitale sviluppato in collaborazione con PIN Prato ed inoltre il supporto di un team di giovani catalogatori e fotografi professionisti selezionati dal Museo del Tessuto che, in due mesi di servizio in sede degli archivi aziendali, ha permesso la schedatura e la digitalizzazione di centinaia di tessuti e filati e la realizzazione di migliaia di immagini ad alta risoluzione. Attraverso l’utilizzo di Heritage Manager e con una selezione bilanciata tra nuove collezioni ed elementi provenienti dalla produzione anni ’70 e ’80 sono stati di fatto schedati e caricati sul database circa 400 tessuti con più di mille immagini in alta risoluzione disponibili sia per la consultazione da parte di clienti interessati che per una rilettura creativa e contemporanea più facilmente accessibile e fruibile da parte dell’azienda.


 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.02.2018 h 16:09

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.