30.11.2015 h 12:11 commenti

A due anni dal rogo della Teresa Moda il Comune presenta il conto ai gestori

In questi giorni l'amministrazione ha dato mandato a Sori di attivare le procedure per la riscossione coattiva di 54mila euro. I tre imprenditori cinesi sono stati condannati in primo grado per l'incendio costato la vita a sette operai. Nella sentenza anche le provvisionali da corrispondere alle parti civili: oltre al Comune figurano Cgil, Filctem Cgil, Cisl, Uil, Inail, l'operaio sopravvissuto e due parenti delle vittime
A due anni dal rogo della Teresa Moda il Comune presenta il conto ai gestori
Alla vigilia del secondo anniversario del rogo della confezione Teresa Moda costato la vita a sette operai cinesi, per i tre imprenditori condannati in primo grado a pene comprese tra 8 anni e 8 mesi e 6 anni e 6 mesi cominciano ad arrivare le richieste delle parti civili che reclamano l'incasso delle provvisionali stabilite dal giudice. Il Comune di Prato è tra queste: 54mila euro e qualche spicciolo è l'ammontare del danno che le sorelle Lin You Lan e Lin Youli e il marito di quest'ultima Hu Xiaoping devono liquidare. La sentenza del giudice Isidori è stata depositata il 22 maggio scorso e da allora nessuno si è fatto vivo per mettere in pari i conti. Ecco che la pratica è stata trasmessa a Sori, la società di riscossione, per il recupero coattivo. Una strada che non si annuncia né breve né facile. Le carte del processo (il Comune di Prato si è fatto assistere dai suoi avvocati, Stefania Logli e Paola Tognini) hanno confermato il sistema utilizzato da Lin You Lan per aprire, una dietro l'altra, le sue aziende: affidarsi a prestanomi. L'ultima, quella a cui era intestata la Teresa Moda, è una cinese mai rintracciata, identificata qualche anno fa a Roma nell'ambito di un'operazione di polizia contro la prostituzione. L'amministrazione comunale ci prova ad individuare e nel caso ad aggredire i beni dei tre cinesi per recuperare i suoi 54mila euro. Lungo l'elenco delle parti civili a cui il tribunale di Prato ha riconosciuto il pagamento di una provvisionale: 100mila euro ciascuno a Cgil, Filctem Cgil, Cisl e Uil, 70mila all'Inail, 25mila a ciascuno dei tre cinesi che si sono costituiti in giudizio. 
nt
 
Edizioni locali collegate:  Prato
Leggi gli Speciali:  Tragedia Macrolotto, i processi

Data della notizia:  30.11.2015 h 12:11

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Speciale